Icona iscritti 2.570.556 iscritti
Logo Perdi Peso System

A QUALE ORA DELLA GIORNATA È MEGLIO CAMMINARE?

A che ora camminare?

In una ricerca condotta presso la Washington University su persone a rischio di sviluppare il diabete di tipo due o alimentare, è emerso che camminare dopo i pasti riduce il livello di zuccheri nel sangue.

 

Bastano 15 minuti per indirizzare il dispendio di zuccheri verso i muscoli. Il lavoro muscolare evita che si creino, dunque, picchi glicemici e anche se si cammina solo per 15 minuti lo zucchero nel sangue rimane basso per diverse ore.

 

I ricercatori tra cui la dott.ssa Loretta DiPietro, intervistati dal Time, hanno confrontato gli effetti di una camminata di 45 minuti lontano dai pasti, con quella di 15 fatta entro un’ora dal pasto ed è risultata più efficace per  il controllo degli zuccheri quella di soli 15 minuti.

 

Perché la camminata è più efficace dopo cena?

 

Il livello di glucosio nel sangue raggiunge l'apice 72 minuti dopo aver mangiato.

Camminare dopo aver mangiato, ossia, entro un’ora dal pasto provoca sempre un effetto positivo sul livello di zuccheri nel sangue, ma è solo dopo cena che raggiunge e fornisce il massimo beneficio.

Ciò accade perché l’insulina prodotta dal pancreas dopo i pasti tende a diminuire la sera, dunque, gli zuccheri assunti a cena rimangono per ore nel sangue causando una serie di problematiche, come il diabete e l’aumento di peso, che sarebbe meglio evitare.

 

Camminando dopo cena questi soli quindici minuti, anche su tapis roulant o pedalando sulla cyclette, proteggiamo il corpo dall’insorgenza del diabete e dall’obesità.

 

Perché l’aumento di peso è legato al livello di zuccheri nel sangue?

 

L’aumento di peso è legato al livello di zuccheri nel sangue perché, se mangiamo carboidrati e si alza il livello di glucosio nel sangue velocemente, il corpo produce dosi massicce d’insulina, che trasformano parte dello zucchero in grasso corporeo e ci viene subito nuovamente fame.

 

La fame si acuisce o aumenta, infatti, quando non abbiamo zuccheri nel sangue ecco perché è importante un livello basso e costante di zuccheri.

 

Altre Ricerche.  

 

La dott.ssa DiPIetro nella sua intervista, rilasciata al Time, racconta delle sue origini e che gli Italiani da secoli hanno l’abitudine, soprattutto dopo pasti importanti di camminare. Una tradizione molto salutare, dunque, che oggi scopriamo avere una base scientifica solida.

Anche altre ricerche, infatti, hanno chiarito che camminare dopo i pasti aiuta a digerire. Lo stomaco durante la camminata si svuota più velocemente e il cibo passa in meno tempo nell’intestino tenue.

Questo spostamento veloce del cibo dallo stomaco all’intestino porta anche a una sazietà più veloce.

Un veloce svuotamento dello stomaco, infine, riduce disturbi come: reflusso gastro-esofageo, acidità e bruciore.

Prodotto consigliato

Per rendere ancor più efficaci i benefici di una corretta alimentazione e di una regolare attività sportiva Giorno & Notte MaxiUno ® può diventare un valido aiuto.
I principi attivi dei 6 componenti naturali di questo prodotto possono facilitare le 4 fondamentali fasi del dimagrimento.
Assumendo una sola tavoletta effervescente al giorno infatti è possibile ridurre l’assorbimento dei carboidrati, stimolare la termogenesi, depurare e regolarizzare le funzioni intestinali.

Non tutti riescono a dimagrire velocemente!
Per ottenere dei risultati che durino nel tempo non possono mancare: tenacia, consapevolezza e uno stile di vita sano.

CALCOLA GRATIS IL TUO PESO FORMA IDEALE!

   




Articoli correlati
La dieta antinfiammatoria: elisir di lunga vita e benessere!
Categoria: Benessere