Icona iscritti 2.570.892 iscritti
Logo Perdi Peso System

SCOPRI QUALI SONO I 10 CIBI CHE METTONO A RISCHIO LA TUA SALUTE?

Cibo e sicurezza alimentare

Quando ci sediamo a tavola possiamo mettere in pericolo la nostra salute con cibi poco controllati. Lo scorso anno sono partite dall’Italia circa 400 segnalazioni al Rassf, un allerta rapido che arriva all’Unione Europea dai paesi membri, in caso cibo contaminato.

 

A causa di questa situazione la Coldiretti ha stilato una lista contenete i 10 cibi maggiormente segnalati perché pericolosi per la salute

 

  • Il più segnalato è il pesce che viene dalla Spagna contaminato da alti livelli mercurio, da larve di Anisakis e dal Norovirus. Troviamo nella lista: il tonno, le cozze, le ostriche e soprattutto il pescespada.

 

L’Anisakis è un parassita intestinale presente nel pesce crudo o poco cotto. Se ingerito, si annida nell’intestino e spesso l’unica cura efficace è l’asportazione chirurgica di parte dell’intestino in cui si sono insediati i parassiti. Questi parassiti causano, inoltre, sintomi come: nausea, dolore addominale, anoressia, diarrea, reazioni allergiche, dermatiti, asma, reazioni anafilattiche e ostruzione dell’intestino tenue.

 

L’anisakiasi si potrebbe curare anche con farmaci antiparassitari come ad esempio l’albendazolo, tuttavia, la cura più efficace e sicura rimane la rimozione chirurgica dell’intestino tenue colpito dal parassita.

 

Si trova, come già detto, in molte specie di pesci che sono ingeriti crudi o non cotti bene.

 

Il Norovirus o Norwalk virus è, invece, un virus a filamento singolo scoperto solo nel 1972, esso, causa gastroenteriti, nausea, vomito, crampi addominali. I disturbi e l’infezione durano dalle 12 alle 60 ore. Altamente contagioso per evitarlo bisogna seguire scrupolose norme igieniche. Il virus sopravvive al cloro e a temperature inferiori ai 60°. Le vie di trasmissione sono moltissime: acqua, cibo, contatto per via area ecc. 

 

 

 

  • Le arachidi egiziane e le nocciole della Turchia e dell’Azerbaijan possono contenere le aflatossine.

 

 

Le Aflatossine, meno note, sono prodotte da alcuni funghi e sono tra le sostanze più cancerogene che esistono. Sono presenti in cibi mal conservati e hanno un elevato potere tossico e mutageno, infatti, si considerano responsabili dell’epatocarcinoma,ossia, il pericolosissimo cancro al fegato.

La scienza ha dimostrato correlazione tra tumore al fegato e l’ingestione per lunghi periodi di questo fungo al punto di considerare a esso legata la maggior diffusione di questo tumore in paesi in via di sviluppo dove alla conservazione dei cibi non è prestata la giusta attenzione.

Lo studio tale micotossina ebbe inizio nel 1961 quando causò la morte di 10.000 tacchini che mangiarono della farina di noccioline contaminata.

Dove si può trovare? Cereali, soia, legumi, mandorle, nocciole, arachidi sono i cibi sono gli alimenti più a rischio contaminazione già dal campo dove vengono coltivati o nelle fasi successive alla raccolta. Queste tossine possono arrivare, a causa di mangimi contaminati, anche nella carne e nel latte che beviamo.

Soltanto controlli rigorosi possono tutelare la nostra salute a tavola.

 

  • Altro alimento citato nella lista è Il pollo della Polonia e del Brasile, segnalato a causa dell’Escherichia Coli e Salmonella enterica.

 

L’Escherichia Coli è un gruppo di batteri gram-negativi che possono causare un breve disturbo gastro intestinale ma, possono anche portare a insufficienza renale con la sindrome emolitico uremica, soprattutto nei bambini con meno di 5 anni.  Per difenderci da questi batteri possiamo cuocere bene i cibi e lavare benissimo gli alimenti che mangiamo crudi e soprattutto quelli che diamo ai bambini piccoli.

 

La lista della Coldiretti cita in quest’ordine i 10 alimenti:

 

  • pesce proveniente dalla Spagna 24 segnalazioni per mercurio e 14 per Anisakis nel 2018
  • ostriche della Francia 23 segnalazioni nel 2018 per Norovirus
  • pollo della Polonia 8 segnalazioni per Salmonella enterica nel 2018
  • pesce dalla Francia 8 segnalazioni per Anisakis
  • nocciole dalla Turchia 7 segnalazioni nello scorso anno per aflatossine
  • cozze provenienti dalla Spagna 7 segnalazioni per Escherichia Coli nel 2018
  • arachidi dall’Egitto 6 segnalazioni per aflatossine nello scorso anno
  • manzo refrigerato del Brasile 6 segnalazioni per Escherichia Coli nello scorso anno
  • nocciole dell’Azerbaijan 6 segnalazioni nello scorso anno per aflatossine
  • pollo del Brasile 6 segnalazioni per Escherichia Coli

 

 

Per proteggere la nostra salute diventa importante leggere e le etichette, cuocere bene gli alimenti e lavare bene quelli che consumiamo crudi. Scegliere cibo prodotto in Italia, inoltre, ci garantisce più sicurezza visto che la percentuale di segnalazioni relative al cibo nostrano sono bassissime. I controlli in Italia sono maggiori e la qualità del cibo è molto elevata.

 

Prodotto consigliato

Per rendere ancor più efficaci i benefici di una corretta alimentazione e di una regolare attività sportiva Giorno & Notte MaxiUno ® può diventare un valido aiuto.
I principi attivi dei 6 componenti naturali di questo prodotto possono facilitare le 4 fondamentali fasi del dimagrimento.
Assumendo una sola tavoletta effervescente al giorno infatti è possibile ridurre l’assorbimento dei carboidrati, stimolare la termogenesi, depurare e regolarizzare le funzioni intestinali.

Non tutti riescono a dimagrire velocemente!
Per ottenere dei risultati che durino nel tempo non possono mancare: tenacia, consapevolezza e uno stile di vita sano.

CALCOLA GRATIS IL TUO PESO FORMA IDEALE!

   




Articoli correlati
Mancanza di energia e sedentarietà: la colpa è dei cibi contenenti conservanti.
Categoria: Benessere