Icona iscritti 2.570.627 iscritti
Logo Perdi Peso System

LA PASTA PER DIMAGRIRE.

La pasta per dimagrire

Al centro della dieta mediterranea la pasta è sempre stata considerata salutare ma, da eliminare o limitare per perdere peso.

Una nuova ricerca sul dimagrimento che, si focalizza proprio sulla pasta dimostra il contrario: essa aiuta a dimagrire.

 

La ricerca.

 

La ricerca che, ha coinvolto ben 2500 individui per un periodo di tre mesi, è stata condotta nell’Ospedale St. Michael’s di Toronto.

I ricercatori canadesi hanno condotto lo studio confrontando diete differenti, basate tutte sul concetto d’indice glicemico degli alimenti.

La pasta è uno zucchero ma, ha un indice glicemico non elevato come gli zuccheri semplici, inoltre, il fatto di essere sempre mangiata con altri nutrienti abbassa il suo indice glicemico sempre di più. Dopo dodici settimana è risultato che chi seguiva una dieta ipocalorica in cui c’erano piccole quantità di pasta aveva ottenuto una maggiore riduzione della massa grassa. Ricordiamoci delle quantità e del carico glicemico, ossia, se mangiamo la pasta non abbiniamoci pane o altri alimenti ricchi di carboidrati.

 

Differenza tra indice e carico glicemico.

 

Se il concetto d’indice glicemico è importante per dimagrire e rappresenta la velocità in cui lo zucchero è rilasciato nel sangue causando una veloce trasformazione dello stesso in grasso corporeo, altrettanto importante è il concetto di carico glicemico.

Scegliere alimenti con basso indice glicemico significa avere meno fame, non trasformare in grassi i cibi mangiati, ma metabolizzarli, usali per le attività quotidiane senza ingrassare.

Scegliere di non esagerare con il carico glicemico è altrettanto importante poiché i carboidrati sono energia se è troppo, quella in eccesso è trasformata in grasso. Attenzione, dunque, a quanta pasta, pane, pizza mangiamo.

 

 

 La dieta della pasta.

 

La dieta della pasta, dunque, esiste e prevede di non superare gli 80 grammi a piatto non necessariamente si deve assumere a pranzo ma, può essere anche mangiata a cena.

 

La colazione prevede un alimento proteico come latte o yogurt di mucca, di soia o altre proteine vegetali, carboidrati complessi o semplici fette biscottate con marmellata o miele o altro zucchero semplice come ad esempio un frutto.

 

Pranzo o cena: 80 grammi di pasta con un cucchiaio di olio, pomodoro oppure altri condimenti a piacere come ragù, tonno, carbonara senza pancetta, cacio e pepe ecc. più verdure. Sono da escludere il pane né altri tipi di carboidrati. Un piatto di pasta che contiene anche una percentuale di proteine può fare da piatto unico accompagnato da verdure.

 

Spuntini: poca frutta secca o un frutto fresco e una tisana drenante.

 

Queste indicazioni sono generiche e riferite a un uomo di circa 177 cm, se la nostra corporatura è differente, dobbiamo modificare la quantità della pasta riducendola o aumentandola calcolando il nostro fabbisogno calorico in dimagrimento.

Prodotto consigliato

Perdi Peso 123 Gocce può aiutarti a ritrovare una forma fisica migliore se associato a un regime alimentare equilibrato e ad una regolare attività fisica.
Il comodo formato in gocce contiene ingredienti naturali i cui principi attivi agiscono sui livelli di cortisolo, l’ormone che causa la fame nervosa, favoriscono la depurazione dell’organismo e la stimolazione del metabolismo.

Ricorda che per dimagrire facilmente può essere necessario un consiglio psicologico e/o il sostegno di un medico specialista che, eventualmente, sia in grado di analizzare il funzionamento metabolico.

CALCOLA GRATIS IL TUO PESO FORMA IDEALE!

   




Articoli correlati
Allenarsi con la musica migliora le prestazioni?
Categoria: Benessere