Icona iscritti 2.571.441 iscritti
Logo Perdi Peso System

TROVATO NUOVO ORMONE: SE STIMOLATO FA VOLARE IL METABOLISMO.

ormone-irsina

Nel 2012 fu scoperto nei topi un ormone in grado di far perdere peso.

Quest’ormone, chiamato “Irsina”, qualche anno dopo fu individuato anche nell’uomo.

 

 

Perché la scoperta è considerata tanto importante?

 

 

L’Irsina è prodotta dal corpo grazie all’attività fisica e ha effetti incredibili sul peso, infatti, è in grado di trasformare il grasso bianco in grasso bruno; favorendo così il dimagrimento.  Questa sua capacità, lo rende, inoltre, incredibilmente utile per combattere tutte le malattie metaboliche come: diabete, colesterolo cattivo elevato, ipertensione ecc.

 

La sua importanza e i suoi effetti sono cosi buoni da far pensare alla creazione di un farmaco per contrastare obesità, sovrappeso ma anche tutte le malattie metaboliche.

 

 

Cos’è il grasso bruno e perché favorisce il dimagrimento?

 

 

Abbiamo due tipi di grassi: bianco e bruno. Il grasso bianco è l’energia di deposito, il sovrappeso, ossia, i rotoli antiestetici o le maniglie dell’amore. Quello bruno, invece, è quello che brucia il grasso bianco trasformandolo in calore.

 

Anche se chiamato grasso, quindi, quello bruno è una sorta di organo, che metabolizza il grasso bianco. Se, infatti, il grasso bianco fosse legna, quello bruno sarebbe il cammino con il fuoco che lo brucia trasformandolo in calore o energia.

 

Paradossalmente più grasso bruno abbiamo più siamo magri e viceversa.

 

 

Che tipo di attività fisica lo stimola e lo fa aumentare?

 

 

L’attività che favorisce un aumento dell’Irsina è sia aerobica (la camminata, la corsa, la bici, il tapis roulant, la cyclette), sia anaerobica (gli esercizi di potenziamento muscolare o il sollevamento dei pesi).

Bastano tre sedute di attività fisica la settimana, per avere una maggior produzione di quest’ormone e un aumento del grasso bruno per avere un metabolismo più veloce.

 

Grazie a una ricerca, condotta a Harvard, si è arrivati a questa importante informazione.

 

Lo studio condotto su 10 individui di 25 anni, di cui 4 sedentari e 6 impegnati in diverse tipi di attività per 3 volte a settimana ha mostrato un notevole aumento di Irsina nei 6 attivi.

 

Il livello di Irsina nei sedentari era, infatti, di soli 3,6 nanogrammi per ogni ml di plasma, in quelli impegnati in diverse attività per tre volte a settimana era, invece, di 4,3 nanogrammi.

 

Questo aumento si è verificato nel corso dello studio durato circa 3 mesi, mostrando che più si è attivi più si produce questo ormone.

 

 

Uno studio tutto Italiano sull’Irsina.

 

 

Proprio in Italia è stato condotto all’Università di Bari in collaborazione con quella di Ancona, confermando non solo i vantaggi sulla linea grazie all’aumento del grasso bruno, ma anche la capacità di rafforzare le ossa, aprendo la strada a farmaci contro l’osteoporosi o per aiutare chi è costretto a letto, all’inattività e non produce livelli sufficienti di Irsina.

 

Per chi può fare attività fisica, invece, come già detto bastano solo tre sedute settimanali dell’attività che si preferisce, di almeno 40 minuti.

 

Prodotto consigliato

Non hai tempo di andare in palestra?
Per un allenamento funzionale e completo prova AirClimber, uno strumento per il fitness che puoi utilizzare a casa.
Avrai così la possibilità di eseguire un esercizio aerobico e di tonificare contemporaneamente più parti del corpo. E’ comodo e non ingombra, puoi trasportarlo con facilità in ogni angolo della casa, in giardino, sul balcone e impostare l’allenamento a seconda delle tue esigenze.

CALCOLA GRATIS IL TUO PESO FORMA IDEALE!

   




Articoli correlati
Contro caldo e stanchezza della stagione estiva scopri il basilico Tulsi.
Categoria: Benessere